Contattaci
New Sign Design Srl

Blog

Come scegliere una web agency

Pubblicato il 8 Maggio 2017 in: Web design , Web marketing
Come scegliere una web agency

Come scegliere una web agency? Una domanda che devi porti, perché non basta che un’agenzia ti dica di essere composta da un team di professionisti: nel mondo del marketing online sono i fatti che contano, non le parole.

Capire come scegliere una web agency non è semplice. Non lo è per chi ha un budget elevato, e tanto meno per chi vorrebbe fare una scelta di qualità, ma anche oculata. D’altronde ti basta aprire Google e fare una ricerca, per capire quante agenzie sono pronte a stenderti tappeti rossi, pur di conquistare la tua attenzione e di strapparti un lavoro.

Fra persone che ti promettono il restyling di un sito web e che poi ti consegnano un portale peggiore del precedente, e pseudo-professionisti che non hanno idea dell’importanza del mobile-friendly e della SEO, cadere nei trappoloni creati per spillarti qualche centinaio di euro non è poi un rischio così remoto.

 

Analizza l’affidabilità dell’azienda

Innanzitutto valuta se la web agency in questione rientra nel tuo budget: potrebbe essere la migliore al mondo, ma se supera le tue risorse, inutile approfondire perché perderesti solo tempo.

Detto questo, il primo consiglio per scegliere una web agency è concentrarti sui loro risultati e sulla loro affidabilità: analizza il loro sito web e vai alla ricerca di quegli elementi che possano dirti che stai per fare la scelta giusta. Innanzitutto cerca di capire chi sono, andando oltre ciò che ti dicono loro: non cadere nelle tecniche di imbonimento da venditori da strada ma studia come hanno realizzato il sito, la qualità dei loro contenuti e ovviamente il loro portfolio.

Questi sono elementi che comunicano, al pari delle parole: se non sanno come prenderti, vuol dire che non sapranno farlo nemmeno con i tuoi potenziali clienti.

 

Come scegliere una web agency in base al Portfolio?

Immagina di dover assumere un collaboratore: accetteresti mai di farlo a scatola chiusa, di fronte ad un curriculum scarno e privo di esperienza?

Quando cerchi di capire come scegliere una web agency, il portfolio del loro sito ha esattamente questo scopo: dirti che l’agenzia in questione ha già collezionato esperienze di livello, ha lavorato a portali di diversa natura, e soprattutto ha già realizzato qualcosa di simile a ciò che desidereresti per il tuo progetto. Se il portfolio riesce a conquistarti, vuol dire che ti piace il loro stile e che potrebbero essere loro i professionisti di marketing online che stai cercando.

Non fermarti mai alle apparenze: visita i siti contenuti dal portfolio e cerca di capire se sono frutto dell’utilizzo di template o se hanno una grafica realizzata ad hoc. Nel primo caso probabilmente hai di fronte qualcuno che cerca di andare al risparmio, mentre nel secondo hai la certezza che la web agency saprà curare al massimo le tue richieste, per differenziarti dalla tua concorrenza.

Allo stesso modo, la grafica e lo stile devono rispettare le ultime tendenze del web: oltre a dover essere obbligatoriamente responsive, dovranno essere accattivanti, in linea con il marchio che rappresentano e intuitivi da navigare.

 

Confronta i preventivi e valuta l’approccio con il cliente

La richiesta del preventivo è un momento cardine affinché tu comprenda come scegliere una web agency. Il motivo? È proprio in questa fase che escono gli scheletri dall’armadio: se un professionista è quello che dice di essere, sicuramente avrà un approccio molto chiaro con te.

Questo significa che saprà spiegarti in termini comprensibili come intende procedere, e che si interesserà alla tua attività chiedendoti ogni minimo dettaglio, per immedesimarsi in ciò che fai, per studiare il tuo target e per tradurre il tutto in obiettivi concreti. Se parli con qualcuno che ti promette la prima pagina su Google senza nemmeno chiederti di cosa ti occupi, e che cerca di rimbecillirti con termini tecnici, scappa.

Non limitarti mai alla richiesta di un solo preventivo. Contattando le agenzie che ti hanno maggiormente colpito, potrai confrontare i prezzi e al tempo stesso valutare diversi approcci: non è facile scegliere una web agency, ma con questi elementi almeno non sparerai nel mucchio, e potrai partire da qualche certezza in più.

Altri consigli utili? Analizza il costo: non accettare mai chi vuole farti pagare pochi spiccioli un sito, perché ti ritroverai fra le mani un portale amatoriale fatto probabilmente da un ragazzo che vuole pagarsi la bevuta fra amici del sabato sera. E non dare mai per scontato che chi ti chiede TOT euro lo faccia per fregarti: la qualità si paga, questo è bene che tu lo sappia.

Si chiude con l’hosting, ovvero la casa che ospiterà il tuo sito. Un’agenzia seria si occupa anche di questo aspetto, e sa esattamente quale servizio sfruttare per ottimizzare il tuo portale, per aumentarne la velocità e per consentirti un Uptime che ti metta al riparo da improvvisi down del server.


Come non scegliere una web agency?

Esistono tanti elementi che potrebbero dirti perché non scegliere una web agency: considera che questi fattori potrebbero aiutarti a scremare la tua lista di candidati, quindi non sottovalutarli mai.

  1. Non misurare la professionalità di un’agenzia dal numero dei fan su Facebook, perché non sono un indicatore valido. Avere 4.000 fan non significa avere 4.000 clienti: molti di quei like potrebbero essere frutto di una strategia di marketing per catturare utenti come te. Pensa che la newyorkese Ironpaper – una delle web agency più famose al mondo – ha circa 500 fan.
  2. Non farti ingolosire da prezzi che rasentano la miseria: spesso si tratta di esordienti che utilizzano CMS open source e temi pre-costruiti. Se non vuoi che il tuo sito sia uno dei tanti doppioni presenti in rete, lascia perdere.
  3. Non farti mai abbindolare da pseudo-professionisti che parlano solo della grafica del sito. I fattori che contano sono la SEO, il posizionamento su Google, il CRO (ovvero l’aumento delle conversioni), il piano di content marketing e ovviamente il tuo coinvolgimento diretto nel progetto.
  4. Non solo WordPress. Una web agency professionale non utilizza solo questo CMS, ma sa realizzare back-end proprietari per rispondere al 100% alle esigenze del tuo business.

Adesso che sai come scegliere una web agency, perché non ci metti alla prova per vedere se rispondiamo alle tue esigenze? Richiedi un preventivo e testa in prima persona la nostra professionalità.